Tutto il vino naturale ed artigianale che cerchi

Spedizione gratuita in italia a partire da 89 euro

Xavier Monnot

Usa l'hashtag #APEWINEBOXES

Schede tecniche digitali via email

Meursault, Borgogna - Xavier Monnot/René Monnier è uno dei principali produttori di Meursault. Lo stile enologico enfatizza la purezza del frutto, l'eleganza e la complessità. Xavier può risalire agli antenati di sua madre, i Monnier, fino al 1723. Per sei generazioni viticoltori. Xavier subentrò nel 1994 dopo aver completato i suoi studi enologici ed iniziò a reimpiantare i vigneti con una combinazione di selezioni massali di vecchie viti e nuovi cloni. Prima dell'uscita del 2005, la proprietà era conosciuta come Domaine René Monnier (nonno di Xavier). Nel 2005, insieme ai miglioramenti nel vigneto e della cantina, Xavier iniziò a imbottigliare i suoi vini con la propria etichetta. Il Domaine Xavier Monnot/Renè Monnier è una tenuta di 16 ettari a Meursault con vigneti che si estendono da Beaune a Maranges, nella Côte de Beaune della Borgogna. Il 60% della produzione del Domaine è bianco (chardonnay), con proprietà a Monthelie, Meursault, Chassagne-Montrachet e Puligny-Montrachet. Importanti premier cru per il vino bianco includono Meursault “Charmes”, Chassagne-Montrachet “En Remilly” e Puligny- Montrachet “Les Folatières”. Il restante 40% della produzione di Xavier è rosso (pinot Noir) con vigneti in quattro villaggi: Beaune, Pommard, Volnay e Maranges. Tra i premier cru rossi figurano Beaune “Les Cent-Vignes”, Beaune “Les Toussaints”, Volnay “Clos des Chênes” e il monopole Maranges “Clos de La Fussière”. Xavier crede nel mantenere un'età media della vite tra 30 e i 40 anni e pratica la “lotta ragionata". Filosofia enologica: dopo la raccolta manuale, lo Chardonnay viene pressato delicatamente. La fermentazione alcolica avviene in botti con lieviti indigeni. Durante l'invecchiamento in botte, i vini effettuano la fermentazione malolattica e il bâtonnage si esegue al termine della fermentazione alcolica. Il Pinot Nero viene solitamente diraspato, tranne nelle annate più calde, quando è possibile includere fino al 20% di raspi e si usano i lieviti indigeni per la fermentazione primaria in serbatoi di acciaio inossidabile. Dopo quattro o cinque giorni di macerazione a freddo, Xavier utilizza una combinazione di rimontaggi e follature per l'estrazione di colore e aromi. Dopo la pressatura, i vini vengono trasferiti in botti per la fermentazione malolattica, per 12-14 mesi. L’uso del legno nuovo varia dal 15% al 35% in base all’importanza della denominazione del vino.

Xavier Monnot
Chiudi ✕

it_ITItaliano
0
    0
    Your Cart
    Your cart is empty
    Scorri in alto

    become part of our

    Family