Tutto il vino naturale ed artigianale che cerchi

Spedizione gratuita in italia a partire da 89 euro

Svizzera

Svizzera: Riflessioni

I consumatori di vino sono in questo momento storico più curiosi che mai eppure il movimento enologico svizzero stenta a farsi conoscere al di fuori dei confini nazionali. La Svizzera esporta appena l'1% del vino che produce e quello che va all'estero è prettamente industriale e di bassa qualità, malgrado siano oltre 200 le varietà diverse d'uva coltivate. Per anni il Paese ha vissuto nell'isolamento e solo nel 2001 il mercato vinicolo attuale ha preso forma. Nel 2006 viene inoltre bandita la pratica locale di tagliare il vino autoctono con quello proveniente da fuori. Gli svizzeri sono consumatori formidabili ed il 60% del loro fabbisogno è importato, in buona parte dal meglio della Borgogna. Ovviamente gli alti costi di produzione impongono valori di uscita che per rapporto qualità prezzo spesso e volentieri non sono vantaggiosi per l'acquirente.
A Livello pedoclimatico i vigneti svizzeri sono ubicati in maniera interessante, sono i più alti in Europa ed i primi ad affacciarsi su due dei più grandi fiumi vinicoli al mondo, il Reno ed il Rodano, che nascono nel massiccio del San Gottardo.
Il vino si produce in tutti i cantoni, ma l'80% proviene dalla Svizzera occidentale francofona: Il Cantone Vallese è il più produttivo seguito da Vaud e Ginevra, mentre il Canton Ticino si attesta al quarto posto e produce praticamente solo rossi.
Negli ultimi anni però sta venendo fuori prepotentemente la qualità dei vini provenienti da Nord Est, dove il Fohn, il caldo autunnale, favorisce la maturazione delle uve. E' il caso di Aargau, Zurigo, Schaffausen e Graubunden, i Grigioni.
Le uve bacca bianca più coltivate sono Chasselas, Muller Thurgau, Amigne, Heida, Humagne Blanc, Rèze, Petit Arvine ed il Completer; queste ultime due possono dar vita a prodotti eccellenti e di grande finezza. Tra le uve a bacca rossa la spunta lo Spatburgunder seguito dal Merlot, il quale per ricchezza nel Canton Ticino può ricordare i grandi di Pomerol. Altre bacche rosse meritevoli di attenzione sono il Cornalin e l'Humagne Rouge.
Gli ettari vitati sono all'incirca 15000 con ben 2 milioni di ettolitri prodotti per un valore export ancora misero e che si attesta al di sotto dei 100 milioni di euro.

Chiudi ✕

Prezzo

Tipologia

Paese

Regioni

Annata

Formato

Vitigno

Produttori & Tags

it_ITItaliano
0
    0
    Your Cart
    Your cart is empty
    Scorri in alto

    become part of our

    Family