Albert Mann

Usa l'hashtag #APEWINEBOXES

Schede tecniche digitali via email

Wettolsheim, Alsazia (Francia) Il Domaine Albert Mann si trova a Wettolsheim, piccolo villaggio situato nel cuore dell’Alsazia a 2 Km a Ovest di Colmar.
Il Domaine Albert Mann è il risultato del lavoro di due grandi famiglie di viticoltori. I Mann, viticoltori dall'inizio del XVII secolo ed i Barthelmé, gli attuali proprietari, dal 1654.
Oggi i due fratelli, Maurice e Jacky Barthelmé, insieme alle rispettive mogli, Marie-Claire e Marie-Thérèse, dirigono la tenuta di famiglia. I vigneti coprono una superficie di 23 ha e si sviluppano su 8 comuni, divisi in più di cento piccole parcelle. L’azienda è proprietaria di 5 Grands Crus, 2 Lieu-dit e 1 Monopole ‘Clos de la Faille’.
La varietà di paesaggi dell’Alsazia dove si intervallano montagne, colline e pianura sono la conseguenza di una grande diversità di rocce che ne costituiscono il sottosuolo. Tutto ciò contribuisce alla complessità dei vini. La silice dona la vivacità, l’argilla assorbendo i minerali porta la potenza, il calcare porta l’opulenza e il molleux, le marne, terreni più freddi, preservano l’acidità.
La filosofia aziendale è di realizzare un vino nutrito dagli elementi del suolo e non dai fertilizzanti. La volontàdel Domaine èdi produrre un vino in armonia con la natura praticando un’agricoltura la cui finalità non è quella di sfruttare, ma di rafforzare la vitalità dei suoli.
‘Il vino è la memoria degli acini, è il solo modo di comunicare il gusto della terra’. Perché l’originalità del luogo si esprima al meglio viene praticato il reimpianto con selezioni massali (selezione di vecchie piante al fine di mantenere la biodiversità), l’inerbimento naturale, un filare ogni due. L'altro filare viene lavorato in modo da favorire una radicazione delle piante in profonditàed alcune parcelle terrazzate vengono lavorate con i cavalli. I compost  naturali sono’homemade’ e sono fatti per stimolare la microflora batterica del suolo indispensabile per la formazione dell’Humus e l’assimilazione dei minerali del sottosuolo.
La vendemmia èeseguita manualmente, al raggiungimento della maturità delle bucce e dei semi, in modo da rispettare gli acini che arrivano interi nelle presse pneumatiche.
Un’estrazione lenta permette di avere dei mosti chiari e sani che non necessitano di alcuna aggiunta di prodotti enologici ad eccezione della solforosa comunque usata in dosi minime.
Dopo una fermentazione di più mesi, i vini restano a contatto con i loro lieviti che li alimentano ed allo stesso tempo li stabilizzano naturalmente. I vini sono messi in bottiglia quando vengono considerati pronti e sempre in luna calante al fine di preservare il frutto. I vini sono certificati biologici dal 2000, ma già dal 1997 l’azienda viene condotta in biodinamica.

it_ITItaliano
0
    0
    Your Cart
    Your cart is empty